Lettera del Governatore ottobre 2019

San Cataldo, 01 ottobre 2019
Carissime Amiche e carissimi Amici,
Ottobre è il mese dello sviluppo economico e comunitario. Circa 800 milioni di persone non ha abbastanza cibo per nutrirsi: è un dato che esprimere la gravità della situazione. Un tal numero non ci fa sentire impotenti di fronte a tanto bisogno ma deve spronarci a fare del nostro meglio per aiutare più persone possibile.
L’approccio scelto dal Rotary non è di tipo assistenziale ma mira alle cause profonde. Interveniamo insegnando un mestiere a chi non ha nulla, fornendo le necessarie competenze a chi ha già un lavoro, aiutando a creare piccole aziende con progetti di microcredito.
Pochi giorni fa ho partecipato all’inaugurazione del progetto, promosso dall’Associazione “Morvillo”, intitolato “Instradare i disagiati – Cambiare vite” che ha la finalità di creare opportunità lavorative per alcuni clochard attraverso la coltivazione di un mandarineto di Ciaculli, dato in comodato da una famiglia di rotariani.
Una ventina di Club del nostro Distretto, con capofila il Club di Niscemi, hanno in corso una Sovvenzione Globale per insegnare il metodo di coltivazione “push-pull” agli agricoltori di Goma in Congo al fine di migliorare la resa delle loro terre.
Il Club di Augusta sta promuovendo la caseificazione in alcuni piccoli villaggi in Turchia.
Il Distretto sostiene un progetto per l’acquacoltura e la pesca in Kenia e altri progetti sono stati realizzati in questi anni da numerosi Club.
Il 24 ottobre celebreremo la 7° giornata mondiale della poliomielite. Quest’anno ricorre il 30° anniversario della Global Polio Eradication Initiative, lanciata nel 1988 da OMS, Unicef, Rotary e CDC (Centro statunitense per il controllo e la prevenzione delle malattie). Allora i paesi in cui la malattia era endemica erano 125 e i casi erano oltre 350.000 ogni anno.
L’Italia è stata ufficialmente certificata “polio-free” il 21 giugno 2002, anche se l’ultimo caso che si è manifestato nel nostro paese risale al 1982.
Oggi la polio continua ad essere endemica in tre nazioni: Pakistan, Afghanistan e Nigeria. Vi è il rischio, pertanto, che il virus possa tornare anche nei Paesi “polio-free” come è avvenuto nei giorni scorsi nelle Filippine dove si è registrato un nuovo caso di Polio dopo 26 anni dal precedente e 19 dalla dichiarazione “polio-free”. Nelle Filippine vi è una vasta fascia di popolazione che ha scarsa fiducia nei vaccini e ha rifiutato la vaccinazione per i propri figli.
Anche nel nostro Paese vi sono genitori che rifiutano la vaccinazione per i loro figli esponendoli a rischi enormi: la polio, infatti, colpisce i bambini al di sotto dei cinque anni provando paralisi muscolari più o meno estese e anche la morte.
Per far conoscere il Progetto “End Polio Now” e per promuovere una raccolta di fondi, il Distretto ha organizzato il concerto della “Ensamble Orchestrale Siciliana” che si terrà il 24 ottobre al Teatro Golden di Palermo. Vi aspetto per celebrare insieme la Giornata della Polio e ringrazio Giovanni Vaccaro e i Delegati Rotary Foundation dell’Area Panormus per l’organizzazione.
Il nostro volume “Angoli di Paradiso – Le bellezze naturali di Sicilia e Malta” ha avuto un grandissimo successo: in pochissime settimane le duemila copie stampate sono state completamente esaurite. Vi ringrazio per l’entusiasmo con il quale avete accolto e promosso il libro. Un ringraziamento particolare a quei Club che hanno organizzato o organizzeranno la presentazione del volume nelle loro città.
Ringrazio anche i Club che il 4 ottobre – festa liturgica di San Francesco d’Assisi, patrono d’Italia e degli ecologisti – promuoveranno eventi nelle aree da loro descritte nel volume.
Nel mese appena trascorso ho partecipato alla “Tre Giorni” rotariana di Vulcano, promossa dal Club Lipari Arcipelago Eoliano in occasione della visita del Governatore. E’ stato un momento di amicizia rotariana ma anche di conoscenza del fenomeno vulcanico in Sicilia grazie alla partecipazione del prof. Francesco Italiano, direttore della sezione di Palermo dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.
Ho visitato il Parco Uditore a Palermo dove stanno lavorando i Club Palermo Agorà, Palermo Mediterranea e E-Club Colonne d’Ercole. Grazie a una Sovvenzione Distrettuale doneremo al Parco un trattore per la manutenzione del vasto prato e una motosega.
Ho partecipato anche all’evento promosso dal Comitato interpaese Italia, Malta, San Marino, Svizzera e Liechtenstein a Malta che ha visto la partecipazione di oltre 100 rotariani, un evento che rafforza l’amicizia rotariana e contribuisce a connettere il mondo.
Nei prossimi giorni si terrà a Catania, per la prima volta, l’Institute. È un evento internazionale che vedrà la partecipazione di rotariani di Andorra, Belgio, Francia, Germania, Israele, Italia, Liechtenstein, Lussemburgo, Malta, Monaco, Olanda, Portogallo, San Marino, Svizzera e Spagna nonché del presidente del Rotary International Mark D. Maloney, del Segretario generale R.I. John Hewko, del vice presidente della Fondazione Rotary Ken Schuppert e centinaia di Governatori in carica, eletti e nominati, PDG di gran parte d’Europa. È l’occasione per vivere a casa nostra la dimensione internazionale del Rotary.
Un altro evento con “risvolti” internazionali concluderà il mese: è il seminario di formazione dei ragazzi stranieri che trascorreranno in Sicilia l’anno scolastico appena iniziato nell’ambito del programma di Scambio giovani del Rotary. In questo settore il nostro Distretto si conferma al secondo posto tra i distretti italiani.
Sono due esempi di come il nostro Distretto è impegnato a Connettere il Mondo.
Un affettuoso abbraccio.


Valerio